Statuto

Statuto dell' Associazione

STATUTO DELL’ASSOCIAZIONE “LiberaMente Cavaion”

Articolo 1 – Costituzione e Sede
È costituita, con sede in via Introl Soletti, 4, 37010, nel comune di Cavaion V.se (VR),
l’Associazione Socio-Culturale denominata “LiberaMente Cavaion” (d’ora in poi semplicemente
Associazione).
La sede potrà essere trasferita con semplice delibera del Consiglio Direttivo.
L’Associazione è disciplinata dal presente Statuto, dagli eventuali regolamenti che si rendessero
necessari nonché dalle vigenti disposizioni legislative in materia.
Articolo 2 – Durata
La durata dell’Associazione è illimitata.
Articolo 3 – Scopi e Finalità
L’Associazione è apartitica e si atterrà ai seguenti principi:
• assenza di fine di lucro;
• democraticità della struttura;
• elettività e gratuità delle cariche sociali;
• gratuità delle prestazioni fornite dagli aderenti, i quali svolgono la loro attività in modo personale
e gratuito.
L’Associazione si propone di promuovere e sostenere iniziative volte alla crescita culturale, artistica
e sociale attraverso le seguenti attività:
• proporsi come valida alternativa e possibilità di aggregazione incoraggiando la partecipazione
giovanile alla vita sociale per mezzo di attività culturali, teatrali, editoriali, ludiche, ricreative,
artistiche e sportive volte a favorire la realizzazione personale e collettiva;
• stimolare e promuovere attraverso attività educativo-formative la creazione di nuove realtà di
aggregazione sul territorio;
• risvegliare ed incoraggiare nella popolazione il senso di responsabilità, attraverso una
partecipazione attiva alla vita della comunità;
• riscoprire e valorizzare le tradizioni ed il patrimonio artistico, culturale, ambientale e storico, non
solo limitatamente all’ambito locale;
• contribuire alla diffusione e condivisione della cultura nella popolazione mediante la promozione
di idonee iniziative;
• essere portavoce presso le organizzazioni e le istituzioni competenti, dei problemi di interesse
dell’intera popolazione o di particolari gruppi sociali, attraverso la cui soluzione favorire la piena
realizzazione dei diritti fondamentali della persona.
L’Associazione si avvale di ogni strumento utile al raggiungimento dei propri scopi ed in particolare
della collaborazione con gli Enti Locali, anche attraverso la stipula di apposite convenzioni, della
collaborazione con altre associazioni, Società, Enti, altri gruppi di fatto o persone aventi scopi
analoghi o connessi ai propri. L’Associazione potrà, esclusivamente per scopo di autofinanziamento
e promozione e senza fine di lucro, esercitare le attività marginali previste dalla legislazione vigente
per sé e per i propri Soci.
Articolo 4 – Soci
Possono far parte dell’Associazione in numero illimitato tutti coloro che si riconoscono nello
Statuto ed intendono collaborare con essa per il raggiungimento degli scopi prefissati.
Sono Soci dell’Associazione:
• SOCI FONDATORI: Persone fisiche che hanno maturato una costanza di impegno e presenza
nell’organizzazione dell’attività e che hanno firmato l’Atto Costitutivo. Essi potranno avere la
qualifica di Socio Onorario, Operativo ovvero Amico.

• SOCI ONORARI: Persone fisiche o giuridiche e gli Enti pubblici o privati che abbiano acquisito
particolari meriti per la loro opera a favore dell’Associazione.
• SOCI OPERATIVI: Persone fisiche, giuridiche, o Enti pubblici o privati che aderiscono
all’Associazione e che contribuiscono agli scopi della stessa prestando attività gratuita e volontaria
e versando la quota associativa stabilita dal Consiglio Direttivo.
• SOCI AMICI: Persone fisiche, giuridiche, o Enti pubblici o privati che contribuiscono agli scopi
dell’Associazione mediante conferimento in denaro, in natura o prestazione d’opera; nonché coloro
i quali aderiscono alle attività dell’Associazione versando la quota associativa stabilita dal
Consiglio Direttivo.
Tutti coloro i quali intendono far parte dell’Associazione dovranno redigere una domanda su
apposito modulo. L’ammissione a Socio dell’Associazione è subordinata all’accoglimento della
domanda stessa da parte del Consiglio Direttivo che decide l’eventuale inammissibilità per ragioni
che possano nuocere all’esistenza ed al buon nome dell’Associazione stessa. In caso di domanda di
ammissione a Socio presentata da minorenne la stessa dovrà essere controfirmata dall’esercente la
potestà parentale.
Il genitore che sottoscrive la domanda rappresenta il minore a tutti gli effetti nei confronti
dell’associazione e risponde verso la stessa per tutte le obbligazioni del Socio minorenne.
L’iscrizione decorre dalla data di delibera del Consiglio Direttivo.
I Soci sono tenuti ad osservare le disposizioni statutarie e regolamentari, nonché le direttive e le
deliberazioni che nell’ambito delle disposizioni medesime sono emanate dagli organi
dell’Associazione.
I Soci possono cessare di appartenere all’Associazione per cause definitive o temporali.
DEFINITIVE:
• decesso;
• rinuncia volontaria da comunicare per iscritto al Consiglio Direttivo. Tale rinuncia avrà decorrenza
immediata;
• espulsione deliberata dal Consiglio Direttivo adottata a maggioranza assoluta dei componenti
qualora un Socio abbia tenuto un comportamento altamente contrario ai principi e agli obiettivi
dell’Associazione.
TEMPORANEE:
• sospensione: il Consiglio Direttivo ha facoltà di deliberare la sospensione di un Socio tramite
maggioranza assoluta dei componenti qualora abbia tenuto una condotta disdicevole rispetto ai
principi dell’Associazione sanciti in questo Statuto. La sospensione può avere durata di 1, 3, 6
mesi a discrezione del Consiglio Direttivo. La sospensione decorre dal momento della delibera
della stessa nella riunione del Consiglio Direttivo. La comunicazione della stessa al Socio
avverrà via sms o e-mail. Al termine del periodo di sospensione il Socio è reintegrato
automaticamente e riacquista tutte le funzioni e prerogative garantite dallo Statuto.
• Mancato versamento della quota associativa annuale entro i termini previsti.
Articolo 5 – Diritti ed obblighi dei Soci
Tutti i Soci maggiorenni godono, al momento dell’ammissione, del diritto di partecipazione nelle
assemblee sociali nonché dell’elettorato attivo e passivo. Tale diritto verrà automaticamente
acquisito dal Socio minorenne alla prima assemblea utile svoltasi dopo il raggiungimento della
maggiore età.
I Soci sono tenuti a rispettare le norme del presente Statuto, a pagare le quote sociali
nell’ammontare fissato dal Consiglio Direttivo e a prestare il lavoro preventivamente concordato.
Articolo 6 – Organi dell’Associazione
Sono organi dell’Associazione: l’Assemblea dei Soci, il Consiglio Direttivo, i Presidenti.

Articolo 7 – L’Assemblea dei Soci
L’Assemblea dei Soci è costituita da tutti i Soci. Essa si riunisce, in via ordinaria, una volta all’anno
e, in via straordinaria, ogni qualvolta i Presidenti lo ritengano necessario. Le riunioni sono
convocate dal Presidente o da una persona dallo stesso a ciò delegata, con predisposizione
dell’ordine del giorno indicante gli argomenti da trattare, almeno sette giorni prima della data
fissata, con comunicazione scritta consegnata tramite e-mail o sms.
La convocazione può avvenire anche su richiesta di almeno un quarto dei Soci; in tal caso i
Presidenti devono provvedere, con le modalità di cui al comma due, alla convocazione entro
quindici giorni dal ricevimento della richiesta e l’Assemblea deve essere tenuta entro trenta giorni
dalla convocazione.
In prima convocazione l’Assemblea è regolarmente costituita con la presenza della metà più uno dei
Soci, presenti in proprio o per delega scritta da conferirsi ad altro Socio. In seconda convocazione è
regolarmente costituita qualunque sia il numero dei Soci presenti, in proprio o per delega scritta. La
seconda convocazione può aver luogo mezz’ora dopo la prima. Ciascun Socio non può essere
portatore di più di una delega scritta.
L’Assemblea dei Soci ha i seguenti compiti:
• elegge i membri del Consiglio Direttivo;
• approva il programma delle attività proposto dal Consiglio Direttivo ed esprime proposte da
inserire nello stesso;
• delibera in merito ai bilanci;
• almeno 10 Soci possono fare proposte di modifica dello Statuto da presentare al Consiglio
Direttivo che deciderà in accordo con i Soci Operativi dell’effettiva accettazione o meno delle
stesse;
• delibera sull’eventuale scioglimento dell’Associazione stessa;
Le deliberazioni dell’Assemblea dei Soci sono adottate a maggioranza semplice dei presenti.
L’Assemblea è presieduta dal Presidente, in sua assenza da almeno uno dei due Vice-Presidenti o, in
assenza di essi, dal membro più anziano del Consiglio Direttivo.
Le funzioni di Segretario sono svolte dal Segretario dell’Associazione o in caso di un suo
impedimento da persona nominata dal Consiglio Direttivo.
Le decisioni prese dall’Assemblea, sia ordinaria che straordinaria, impegnano tutti i Soci sia
dissenzienti che assenti.
Le votazioni possono avvenire per alzata di mano o a scrutinio segreto a discrezione del Consiglio
Direttivo.
Alla votazione partecipano tutti i Soci presenti.
Articolo 8 – Il Consiglio Direttivo
Il Consiglio Direttivo è eletto dall’Assemblea dei Soci ed è composto di 9 membri:
• due Presidente;
• due Vice Presidenti;
• due Segretari;
• un Tesoriere;
• due Consiglieri.
Il Consiglio Direttivo si riunisce almeno una volta all’anno.
Le riunioni del Consiglio Direttivo sono convocate dal Presidente, con predisposizione dell’ordine
del giorno indicante gli argomenti da trattare, almeno tre giorni prima della data fissata, con
comunicazione scritta consegnata tramite e-mail, ovvero sms.
Solo in caso di urgenza il Consiglio Direttivo può essere convocato nelle ventiquattro ore. La
convocazione può avvenire anche su richiesta di almeno un terzo dei componenti; in tal caso i
Presidenti devono provvedere, con modalità di cui al comma tre, alla convocazione entro quindici
giorni dalla richiesta e la riunione deve avvenire entro venti giorni dalla convocazione.

Per la validità delle riunioni del Consiglio Direttivo è necessaria la presenza della maggioranza dei
membri dello stesso.
Il Consiglio Direttivo ha i seguenti compiti:
• nomina tra i suoi membri il Tesoriere e il Segretario;
• nomina i membri dei Comitati e degli altri eventuali organi che di volta in volta si riterrà utile
costituire per la gestione e organizzazione delle diverse attività e progetti;
• sottopone all’approvazione dell’Assemblea i bilanci annuali;
• determina il programma di lavoro in base alle linee d’indirizzo contenute nel programma delle
attività generali approvato dall’Assemblea, promuovendone e coordinandone l’attività e
autorizzandone l’eventuale spesa;
• accoglie o rigetta le domande degli aspiranti Soci;
• delibera circa l’ammissione, la sospensione e l’espulsione dei Soci;
• ratifica, nella prima seduta utile, i provvedimenti di propria competenza adottati dal Presidente per
motivi di necessità e di urgenza;
• può produrre modifiche o integrazioni dello Statuto solo con il consenso della maggior parte dei
Soci.
• stabilisce le quote annuali dovute dai Soci;
• redige i bilanci;
• compila i progetti per l’impiego del residuo del bilancio da sottoporre all’assemblea;
• avalla la stipula di atti e contratti inerenti all’attività sociale, che successivamente i Presidenti
sottoscriveranno;
• favorisce la partecipazione dei Soci all’attività dell’Associazione.
Le deliberazioni del Consiglio Direttivo sono prese a maggioranza assoluta dei componenti, essi
devono far pervenire i loro voti ed in caso di parità, il voto del Presidente vale doppio.
Le cariche del Consiglio Direttivo sono gratuite.
Articolo 9 – I Presidenti
I Presidenti, che sono anche Presidenti del Consiglio Direttivo e dell’Assemblea dei Soci, sono
eletti da quest’ultima nel suo seno a maggioranza semplice dei propri componenti e rimangono in
carica per due anni.
Può essere eletto alla carica di Presidente ogni Socio dell’Associazione che abbia compiuto il
diciottesimo anno d’età.
I Presidenti hanno rappresentanza dell’Associazione e convocano e presiedono le riunioni
dell’Assemblea dei Soci e del Consiglio Direttivo.
In caso di necessità e di urgenza, assumono i provvedimenti di competenza del Consiglio Direttivo,
sottoponendoli a ratifica nella prima riunione utile.
I Presidenti hanno la rappresentanza e la firma sociale, valide per qualsiasi operazione bancaria, di
compravendita o di qualsiasi altra natura a nome dell’Associazione.
In caso di assenza o impedimento di entrambi i Presidenti, tutte le loro mansioni spettano ad uno dei
due Vice presidenti nominato dal Consiglio Direttivo.
Articolo 10 – I Vice Presidenti
I Vice Presidenti sono eletti dall’Assemblea dei Soci a maggioranza semplice dei componenti e
rimangono in carica per due anni.
Può essere eletto alla carica di Vice Presidente ogni Socio dell’Associazione che abbia compiuto il
diciottesimo anno d’età.
I Vice Presidenti collaborano con i Presidenti e lo sostituiscono in caso di assenza.
Articolo 11 – I Segretari
I Segretari sono eletti dall’Assemblea dei Soci a maggioranza semplice dei propri componenti e
possono rimanere in carica per due anni.

Può essere eletto alla carica di Segretario ogni Socio dell’Associazione che abbia compiuto il
diciottesimo anno d’età. I due Segretari si distinguono in: Segretario amministrativo e Segretario
informatico i quali hanno funzioni differenti. Il Segretario amministrativo ha il compito di
mantenere e disbrigare la corrispondenza, preparare l’ordine del giorno delle riunioni del Consiglio
direttivo, redigere i verbali di tutte le riunioni del Consiglio direttivo e delle Assemblee dei soci. Il
Segretario informatico ha il compito di tenere in ordine l’archivio informatizzato dell’Associazione
e gestire il libro dei soci.
Articolo 12 – Il Tesoriere
Il Tesoriere è eletto dall’Assemblea dei Soci a maggioranza semplice dei propri componenti e
rimane in carica per due anni.
Può essere eletto alla carica di Tesoriere ogni Socio dell’associazione che abbia compiuto il
diciottesimo anno d’età.
Il Tesoriere collabora con i Presidenti ed i Vice Presidenti e ha i seguenti compiti:
• Provvede alla tenuta dei registri e della contabilità dell’Associazione nonché alla conservazione
della documentazione relativa.
• Provvede alla riscossione delle entrate e al pagamento delle spese in conformità alle decisioni del
Consiglio Direttivo.
Articolo 13 – I Consiglieri
I Consiglieri sono eletti dall’Assemblea dei Soci a maggioranza semplice dei propri componenti e
rimangono in carica per due anni.
Può essere eletto alla carica di Consigliere ogni Socio dell’Associazione che abbia compiuto il
diciottesimo anno d’età.
I Consiglieri collaborano con gli altri membri del Consiglio Direttivo per il perseguimento delle
finalità dell’Associazione.
Articolo 14- Social Media Manager
L’associazione si avvale anche della figura di un Social Media Manager (SMM). La carica dura due
anni. Il SMM ha il compito di curare i profili Social dell’Associazione, egli può in caso delegare la
gestione di un post o evento specifico ad un altro Socio operativo previa comunicazione tramite sms
al Consiglio Direttivo e consenso di almeno uno dei due Presidenti o di uno dei due Vice presidenti.
Il SMM ha la responsabilità della gestione delle password per accedere ai profili Social
dell’Associazione e di quanto comunicato su queste piattaforme nonostante il conferimento della
delega ad altro Socio operativo. La carica del SMM è cumulabile.
Articolo 15 – Remunerabilità delle cariche sociali
Le cariche sociali non sono retribuite.
Articolo 16 – Durata delle cariche
Tutte le cariche sociali hanno la durata di due anni e possono essere riconfermate.
Le sostituzioni e le cooptazioni effettuate nel corso del biennio decadono allo scadere del triennio
medesimo.
Articolo 17 – Quota sociale
La quota sociale è a carico dei Soci ed è fissata dal Consiglio Direttivo. Essa è annuale; non è
frazionabile. Le somme versate per la tessera e per le altre eventuali quote sociali non sono
rimborsabili in ogni caso.
I Soci non in regola con il pagamento delle quote sociali non possono partecipare alle riunioni
dell’Assemblea dei Soci né prendere parte alle attività dell’Associazione. Essi non sono elettori e
non possono essere eletti alle cariche sociali.

Tre mesi dopo la scadenza della quota sociale annuale decade la qualifica di Socio.
Articolo 18 – Risorse economiche
Le risorse economiche per il conseguimento degli scopi ai quali l’Associazione è rivolta e per
sopperire alle spese di funzionamento della stessa saranno costituite:
• Dalle quote sociali annue stabilite dal Consiglio Direttivo.
• Da eventuali proventi derivanti da attività associative (manifestazioni ed iniziative ecc).
• Da ogni altro contributo, compresi donazioni, lasciti e rimborsi dovuti a convenzioni, che Soci,
non Soci, Enti pubblici o privati diano per il raggiungimento dei fini dell’Associazione.
• Da contributi di organismi internazionali.
• Da entrate derivanti da attività commerciali e produttive marginali previste dalla legge.
Il patrimonio sociale, indivisibile, è costituito da:
• Beni mobili ed immobili.
• Donazioni, lasciti o successioni dal fondo di riserva.
Anche nel corso della vita dell’Associazione i singoli Soci non possono chiedere la divisione delle
risorse comuni.
Articolo 19 – Esercizio sociale
L’anno sociale inizia il primo gennaio e termina il trentuno dicembre di ciascun anno.
Articolo 20 – Bilancio
Il bilancio comprende l’esercizio sociale dal primo gennaio al trentuno dicembre di ogni anno e
deve essere presentato all’Assemblea entro il trentuno marzo dell’anno successivo.
Articolo 21 – Modifiche allo Statuto
Il presente Statuto può essere modificato o integrato dal Consiglio Direttivo se non con il consenso
della maggioranza semplice dei Soci ( maggioranza dei presenti).
Almeno 10 Soci possono fare proposte di modifica dello Statuto da presentare al Consiglio direttivo
che deciderà in accordo con i Soci Operativi dell’effettiva accettazione o meno delle stesse.
Articolo 22 – Scioglimento dell’Associazione
Lo scioglimento dell’Associazione è deliberato dall’Assemblea dei Soci, con una maggioranza dei
due terzi dei Soci aventi diritto al voto.
L’eventuale patrimonio esistente sarà devoluto ad un ente o istituzione designati dall’Assemblea dei
Soci.
Articolo 23 – Norma di rinvio
Per quanto non previsto dal presente Statuto, si fa riferimento alle vigenti disposizioni legislative in
materia.
Il presente Statuto si compone di n. 23 Articoli redatti in n. 6 pagine.